Nautica Sport

Mondiale 2022 IQ Foil, classifica corta nel secondo giorno di Gold Fleet

mondiale 2022 iq foil

Terminato un altro giorno di regate del Mondiale 2022 IQ Foil che si sta tenendo a Brest, in Francia. 

Tra chi sale e chi scende, le prove del secondo giorno di Gold Fleet (due Course Race e due slalom al maschile e quattro slalom al femminile), hanno modificato la morfologia della classifica. Attesa per oggi, invece, la Marathon con punteggio doppio.




Mondiale 2022 IQ Foil: Benedetti sale, Renna scende

Giornata negativa per Nicolò Renna, che dopo il secondo posto di ieri scivola in 14ma posizione a causa di uno score di 39-21-17-31. Meglio invece l’altro azzurro in Gold Fleet: Daniele Benedetti chiude infatti la giornata in top ten, con uno score di 5-9-13-9 che vale la nona piazza.

Classifica dopo 12 prove:

  • 1° Koerdel (GER)
  • 2° Opzeeland (NED)
  • 3° Bourgeois (FRA)

Gli italiani in gara:

  • 9° Benedetti (ITA)
  • 14° N. Renna (ITA)
  • 58° Di Tomassi (ITA)
  • 59° J. Renna (ITA)
  • 62° Camboni (ITA)
  • 75° Modena (ITA)
  • 104° Cangemi (ITA)
  • 115° Gavioli (ITA)
  • 161° Ricci (ITA)

“Oggi giornata molto impegnativa: ho cercato di dare il meglio di me stesso per attaccare e scalare un po’ la classifica”, ha spiegato Daniele Benedetti. “Alla fine mi sono reso conto che ho mantenuto la mia posizione in classifica generale, va bene anche così perché la classifica è comunque buona. Domani ci aspetta un’ultima giornata di qualifiche prima delle finali di sabato dove sarà molto importante rimanere concentrati. Le previsioni danno un bel vento forte quindi sarà tutto da vedere; sicuramente una bella giornata interessante”.




Il tecnico FIV Adriano Stella: “Giornata che ci regala, nostro malgrado, un insegnamento e un punto sul quale lavorare, senza intaccare il nostro ottimismo rispetto al lavoro svolto in questo anno. Il BFD di Renna alla prima regata è stato difficile da digerire, vista l’importanza di ogni singola prova, e inevitabilmente ha condizionato tutta la giornata. A terra ne abbiamo parlato e ogni difficoltà deve essere metabolizzata per diventare un domani un punto di forza o comunque di gestione dell’errore: questi sono insegnamenti che devono essere accettati con umiltà e non devono spostare di una virgola la consapevolezza di quanto e come ci siamo allenati e sappiamo performare in regata. Bene invece Benedetti che ha fatto sempre buone partenze e sta consolidando un Campionato del Mondo molto importante per la sua crescita di consapevolezza nei propri mezzi. Sugli altri ragazzi della Silver ho già speso parole di elogio ieri e anche oggi non hanno tradito le aspettative piazzandosi sempre nelle prime posizioni. Domani ci aspetta la Marathon con vento forte, sarà una battaglia che dovremmo affrontare al massimo delle nostre forze fisiche e psicologiche. Sono sicuro del valore dei ragazzi. I punti avranno valore doppio quindi tutto può succedere.”

La classifica femminile: si difende Maggetti

Tiene botta Marta Maggetti, che al termine della giornata di regate rimane in quarta posizione grazie allo score di 7-7-5-3. L’atleta azzurra resta così in scia per il podio, che vede nel gradino più basso la spagnola Pilar Lamadrid Trueba. 50mo posto, invece, per Sofia Renna, altra azzurra rimasta in Gold Fleet.

Classifica dopo 13 prove:

  • 1° De Geus (NED)
  • 2° Tibi (ISR)
  • 3° Lamadrid Trueba (ESP)

Le italiane in gara:

  • 4° Maggetti (ITA)
  • 50° Sofia Renna (ITA)
  • 74° Linda Oprandi (ITA)

“Questa seconda giornata di Gold Fleet è stata mediamente positiva”, ha dichiarato Maggetti. “Sono riuscita a fare buone partenze che mi hanno permesso di essere sempre nelle prime cinque. Nell’ultima prova ho raccolto un secondo posto che probabilmente rappresenta meglio quanto avrei potuto fare oggi. Quest’ultimo risultato è di stimolo perché conferma il quarto posto generale: è fondamentale consolidare questi risultati dando tutto, prova per prova. La quarta posizione, con classifica sempre cortissima, mi carica e mi stimola per affrontare al massimo le prossime giornate”.

LEGGI ANCHE: Luna Rossa per la sostenibilità: raccolti 1045 kg di plastica in mare

Il tecnico FIV Riccardo Belli Dell’Isca: “Oggi sono state disputate 4 prove Slalom con vento da sud con intensità tra i 7 e 13 nodi. Giornata molto complicata per via dei grossi buchi di vento in cui bisogna evitare di finire. Marta Maggetti è stata molto brava riuscendo a partire sempre bene dando così continuità e solidità alla sua giornata, infatti grazie a due quarti un terzo e un secondo è  migliorata prova dopo prova collezionando uno score di 7 – 7 – 5 – 3. La posizione in classifica non cambia rispetto a quella di ieri. Domani ultima giornata prima delle finali, dove è prevista una marathon in condizioni di vento molto forte. Le ragazze più giovani, Renna e Oprandi, si danno da fare per mettersi in luce e oggi in alcune situazioni ci sono anche riuscite. Avanti così e massima concentrazione”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Workshop online di Navigo per piccole e medie imprese della nautica

Redazione

Vela, tre medaglie dagli azzurrini all’Europeo Laser 4.7 in Portogallo

Fabio Iacolare

Tokyo, Camboni tiene i nervi saldi: “Sfida apertissima, voglio una medaglia”

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.