Nautica Sport

Lombardia, pesca in zona arancione consentita in provincia: c’è l’ordinanza

pesca lombardia arancione ordinanza

Pubblicata l’ordinanza che dà il via libera alle attività di pesca su tutto il territorio della Lombardia e all’interno della provincia di residenza. La fumata bianca, annunciata ieri dall’assessore all’agricoltura Fabio Rolfi al nostro giornale, è arrivata nel pomeriggio di oggi, con l’ordinanza 649 (articolo 4, comma 2) al cui interno viene chiarito che “l’attività di pesca professionale è consentita in tutto il territorio della regione” ed esclusivamente nel territorio provinciale.

Un provvedimento che era nell’aria, in quanto l’ente regionale ha sempre considerato la pesca “un’attività sportiva a tutti gli effetti che merita la stessa dignità degli altri sport”, aveva spiegato Rolfi a nonsolonautica.it.

Lombardia in zona arancione: cosa dice l’ordinanza sulla pesca

“Lo svolgimento dell’attività di pesca dilettantistico sportiva, compresa la pesca subacquea e con l’uso di natante, è limitata esclusivamente nel territorio della Provincia di residenza, domicilio o abitazione” viene specificato nell’ordinanza.




Inoltre, all’interno del territorio provinciale “sono consentiti gli spostamenti delle guardie ittiche volontarie di cui alla Legge regionale n. 31 del 5 dicembre 2008”.

LEGGI ANCHE: Caro Governo, ma è così difficile dichiarare diporto e pesca attività sicure?

L’attività di pesca è anche consentita “presso i centri privati di pesca, esclusivamente nel territorio della Provincia di residenza, domicilio o abitazione”. Con questa ordinanza, la pesca in Lombardia in zona arancione viene riconosciuta a tutti gli effetti uno sport.

Pesca in Lombardia: ordinanza annunciata

I pescatori lombardi possono dunque tirare un sospiro di sollievo: dopo la missiva inviata al Prefetto di Brescia per chiedere chiarimenti circa i verbali elevati nei confronti di 52 pescatori “pizzicati” dalla polizia locale nei pressi del Lago Mini Mella di Poncarale, nonostante fosse in vigore la deroga alla pesca nei confini provinciali, la Regione Lombardia ha rivendicato il diritto degli appassionati che vogliono concedersi una giornata di pesca in libertà, in tutta sicurezza e nel rispetto delle normative anti covid-19.




In queste ore, inoltre, si attende anche la pubblicazione della FAQ del Governo che dà il via libera, a livello nazionale, alla pesca sportiva: un aggiornamento che dovrebbe arrivare a breve, come informano fonti del Dipartimento dello Sport.

Seguici su Facebook e resta aggiornato – Clicca qui

Leggi anche

Ambrogino d’oro e Yacht Club Italiano: la “settimana da Dio” di Beccaria

Davide Gambardella

Marina di Ravenna, XIX edizione del Trofeo Adriano Panzavolta

Fabio Iacolare

Intervista a Vittorio Malingri: “Tifo Luna Rossa. Foil? Sono favorevole, ma non per il Vendée Globe”

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.