Viaggi e stili di vita

Coronavirus, la Generosità Circola: la catena solidale delle aziende italiane

La Generosità Circola: la catena solidale delle aziende italiane

In questi giorni di quarantena e di attività lavorative chiuse non manca la solidarietà in aiuto degli ospedali e delle organizzazioni attive nell’emergenza da Coronavirus.

L’ultima iniziativa è “La Generosità Circola“, ispirata da un ristoratore trentino e abbracciata dal magazine online Betapress.it, prevede una raccolta fondi molto particolare.

Ciascuno dei protagonisti ha messo a disposizione un proprio bene o servizio, il cui ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.

Un modo per questi generosi uomini e donne di avviare una macchina della solidarietà e far crescere le somme donate.

Ogni imprenditore ha scelto un ente a cui devolvere quanto raccolto, a seconda dell’esigenza del territorio di appartenenza.

Ecco l’elenco dei primi imprenditori e imprenditrici che nelle prime 10 ore di passaparola hanno deciso di aderire all’iniziativa:

Osteria del pettirosso, di Rovereto (TN) il nostro simbolico capofila che, con l’iniziativa “Il Canederlo del sorriso”, devolverà in beneficenza l’intero importo di un Canederlo del costo di €12,00.

K2 Progetto Corpo, di Caronno Pertusella (VA) che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo!” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

La Dolce Vita “the beauty lounge experience”, di Novara che con l’iniziativa “Bellezza per la solidarietà” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di un buono bellezza al costo di €10,00.

Angolo di Paradiso, di Allumiere (Roma) che con l’iniziativa “Il baffetto della solidarietà” devolverà in beneficenza l’intero importo di un servizio di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Sublimando 2.0 di Oliviero Denni, di Carpi (MO) che con l’iniziativa “La ricarica del sorriso” devolverà in beneficenza l’intero importo di un Caricatore Wireless al costo di €10,00.

SpecialGas, di Carpi (MO) che con l’iniziativa “La ricarica del sorriso” devolverà in beneficenza l’intero importo di un Caricatore Wireless al costo di €10,00.

Revolutionbody, di Biella che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Amalaki di Messina Rosalba, di Bergamo che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti e sopracciglia al costo di €13,00.

Magnolia di Stefania Guariso, di Moncalieri (TO) che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo”, devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Purtroppo questa azione non è adatta a tutti i piccoli imprenditori, ci sono quelli che non hanno beni o servizi adatti a questa raccolta fondi, però ci hanno tenuto tanto a farci sapere che loro volevano esserci pur donando in forma autonoma ai loro Enti locali.

È il caso di ACF GROUP s.r.l. – Assicurazioni Credito Finanza e ACF Finance di Antonio Consiglio di Parma.

Il magazine Betapress.it ha scelto di sostenere queste aziende con il totale supporto comunicativo del caso.

È possibile partecipare a questa iniziativa e ricevere il supporto comunicativo di Betapress scrivendo a chiara.sparacio@betapress.it.

L’iniziativa ha puro scopo benefico e non verranno raccolti dati per proposte commerciali.

 

Leggi anche

Al via da domani la decima edizione di Spring Attitude Festival

Fabio Iacolare

Valletta Then & Now, un viaggio nel tempo nella capitale di Malta

Fabio Iacolare

Vacanza romantica nelle nuove suite del Bad Moos at Dolomites Spa Resort

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.