Nautica News dal mare

Incidente tra barche sul lago Maggiore: diversi i feriti

incidente tra barche

Un incidente tra barche sul Lago Maggiore: intorno alle 19 di ieri, domenica 28 agosto un gommone e un’imbarcazione sono entrate in collisione, con alcuni occupanti che sono stati lanciati in acqua dall’impatto.

Incidente tra barche: giovane trasportata in codice giallo

Siamo a Ranco, in provincia di Varese, dove sono dovuti intervenire immediatamente gli specialisti dei Vigili del Fuoco del soccorso acquatico, in contemporanea all’arrivo della Guardia Costiera e del personale sanitario: sul posto il 112 ha inviato anche diversi mezzi di soccorso sanitario partiti da Angera, Travedona, Azzate e Varese più un’automedica.




Al momento dell’incidente, erano presenti due persone sul gommone, risultate illese, e sette persone, di cui quattro minori, sulla barca: il bilancio parla di cinque feriti, di cui uno di due anni. Nonostante nessuno sia risultato in pericolo di vita, una 14enne è stata portata in elisoccorso all’ospedale San Gerardo di Monza in codice giallo. Per la giovane ferite e contusioni multiple, per una prognosi generale di 40 giorni, causate dal contatto con l’elica di una delle due imbarcazioni: la residente di Legnano, nel milanese, è rimasta coinvolta nell’incidente tra barche, avvenuto a circa 250 metri dalla riva.

LEGGI ANCHE: Campionati giovanili di vela, i risultati del giorno 1 nonostante il maltempo

Codice giallo anche per gli altri minori, con un di questi trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale di Circolo di Varese e i restanti al polo materno infantile Filippo del Ponte, sempre a Varese.

Ancora non sono note le cause dell’incidente, ma gli investigatori sono al lavoro per ricostruire l’accaduto.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Ritrovata l’Endurance, la nave di Shackleton affondata nel 1915

Claudio Soffici

Il Japan Team di Checco Bruni estromesso dal SailGP

Claudio Soffici

Sanlorenzo Yacht offre lavoro, ecco come candidarsi

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.