Località di mare News dal mare

Mediterraneo da remare, la campagna plastic free fa tappa a Camerota

Mediterraneo da remare

Mediterraneo da remare, la campagna nazionale itinerante promossa dalla Fondazione UniVerde, in collaborazione con Marevivo e con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera fa tappa in Campania a Camerota (SA), sabato 12 settembre, alle 17, presso il Playa El Flamingo Beach Club di Marina di Camerota.

Mediterraneo da remare, obiettivo: turismo sostenibile

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere la transizione dai vecchi modelli turistici a un turismo sostenibile e responsabile sui litorali marini, fluviali e lacustri; disincentivando l’uso di imbarcazioni a motore a favore di quelle a remi e a vela e contrastando l’inquinamento da plastiche nei mari, fiumi e laghi, con il focus #PlasticFree.

LEGGI ANCHE: Adotta una tartaruga: iniziativa di Plastic Free onlus per salvare le Caretta caretta

La tappa campana di Mediterraneo da remare, promossa in collaborazione con l’associazione Tetide, il Comune di Camerota e con la partnership di Castalia (main partner della campagna), Playa El Flamingo Beach Club, Polisportiva Cilento Asd e Federazione Italiana Canoa e Kayak, sarà occasione per cominciare a remare verso Speleo Kamaraton 2021. Nell’ambito dell’incontro, si terrà una remata simbolica con canoisti e canottieri della Polisportiva Cilento Asd che, durante il percorso, raccoglieranno eventuali plastiche disperse in MARE.

La campagna itinerante Mediterraneo da  remare, promossa dalla Fondazione UniVerde in collaborazione con Marevivo e con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera nasce, nel 2011, da un’idea del Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, che da Ministro dell’Ambiente cambiò la denominazione del dicastero aggiungendovi la tutela del Mare.

Supportata da atleti del canottaggio e della canoa a partire dai campioni olimpionici Bruno Mascarenhas e Daniele Scarpa e dal campione mondiale Livio La Padula, ha l’obiettivo di sensibilizzare la collettività alla tutela del Mare Nostrum e del suo delicato ecosistema mediante eventi e remate simboliche promossi su tutto il territorio nazionale, ed eventi internazionali, a sostegno delle strutture turistiche operanti sui litorali marini, lacustri e fluviali che mettono a disposizione dei propri clienti canoe o altre imbarcazioni ecologiche, promuovendo così un turismo sostenibile e amico del Mediterraneo.

Leggi anche

80 anni e non sentirli, festa di compleanno per “La Vittoriosa”

Fabio Iacolare

Estate a Salerno, sul palco del Sea Garden stasera i Dirotta su Cuba

Fabio Iacolare

Santa Margherita Ligure anche la protezione Civile sulle spiagge libere

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.