Nautica Sport

Trofeo Princesa Sofia, secondo giorno: primo Bissaro, terzi Tita-Banti

princesa sofia secondo giorno

Archiviato il secondo giorno del Trofeo Princesa Sofia, prima tappa di Coppa del Mondo e appuntamento internazionale di livello assoluto, valido quest’anno per le qualificazioni ai Giochi Olimpici di Parigi 2024.

La giornata a Palma de Mallorca si è svolta all’insegna dell’instabilità del vento che ha allungato le attese e costretto in molti casi a modificare i campi di regata.

Trofeo Princesa Sofia, bene gli italiani nel secondo giorno

Bene gli atleti azzurri, che si sono comportati bene in tutte le classi piazzando fin da subito tra le prime posizioni numerosi equipaggi, sebbene sia ancora presto per guardare le classifiche.




Nelle regate di oggi, invece, ci si attende condizioni del meteo decisamente diverse, tornando nella media stagionale.

470 MIX, terzi Gradoni-Dubbini

Tecnico FIV Gabrio Zandonà: “Oggi condizioni particolarmente difficili che hanno reso impegnative le regate in programma. Bene gli equipaggi italiani che hanno iniziato con il piglio giusto: Gradoni – Dubbini hanno fatto due belle prove e si trovano nella parte alta della classifica. Siamo comunque ancora all’inizio, bisogna stare concentrati”.

Formula Kite

Mario Calbucci: “Dopo il primo giorno di regate, possiamo dire che è stata una giornata un po’ difficile da interpretare a causa delle oscillazioni del vento che hanno portato spesso ad aggiustare il campo di regata. Sono soddisfatto dei miei risultati nella mia flotta, dove ho lottato con Riccardo Pianosi per le prime posizioni senza commettere errori. È stato un giorno positivo e ho la possibilità di avere uno scarto nelle prossime prove. Domani le condizioni dovrebbero essere più favorevoli, con la classica brezza dal mare. Spero di poter fare ancora meglio”.




Tecnico FIV Simone Vannucci: “Le regate hanno preso il via in una condizione meteo particolare, con il vento che ha ruotato molto sul campo di regata. Dal nostro punto di vista, è andata decisamente bene considerando che la prima regata dell’anno è sempre critica. I ragazzi e le ragazze si sono comportati bene, evitando gli errori del passato e approfittando delle qualifiche, che hanno portato a punteggi positivi e ci hanno mantenuti in buona posizione in classifica. Sebbene il percorso sia ancora lungo, ci sono segnali positivi che speriamo di confermare nei prossimi giorni. In generale, possiamo affermare che è stato un buon inizio”.

ILCA 6

Chiara Benini Floriani: “Oggi è stata un’altra di quelle lunghe giornate di attesa. Abbiamo gareggiato con un forte vento proveniente da diverse direzioni, ma abbiamo cercato di adattarci facendo due prove in fretta con il vento che arrivava dal mare, mentre la terza prova è stata molto difficile a causa del vento proveniente da est. La prima prova è stata un po’ sottotono, ma sono riuscita a finire terza in entrambe le ultime due prove, il che mi ha lasciato abbastanza soddisfatta. La giornata sembra non finire mai!”.

Tecnico FIV Egon Vigna: “La giornata odierna è stata molto interessante, con venti complessi per direzione e intensità. Ottimi risultati per Benini Floriani, che ha concluso con un sedicesimo posto e due terzi posti. Zennaro ha iniziato bene, ma ha subito un calo durante il corso della giornata. Domani ci saranno ancora le qualifiche, mentre a partire da giovedì inizieranno le finali”.




Secondo giorno Trofeo Princesa Sofia: iQFoil F

Giorgia Speciale: “Sono estremamente soddisfatta dei risultati ottenuti, ma in particolare della mia prestazione in acqua durante le quattro prove di slalom che abbiamo affrontato. La giornata è stata lunga a causa del vento che continuava a variare in intensità e direzione, ma sono felice di aver fatto quattro ottime partenze e di aver mantenuto un ottimo passo. Le cose sono andate bene, senza troppi problemi, e questo mi rende molto contenta. Tuttavia, la competizione è ancora lunga e vedremo come andranno i prossimi giorni”.

LEGGI ANCHE: Fondo dell’Arabia Saudita nuovo socio di minoranza di Azimut Benetti

Tecnico FIV Riccardo Belli dell’Isca: “Oggi abbiamo completato quattro prove di slalom. Inizialmente il vento proveniva da 230 gradi, ma a metà giornata è avvenuta una rotazione verso destra. Alla fine, il vento proveniva da 80 gradi con una velocità compresa tra gli 8 e i 15 nodi. Giorgia Speciale ha avuto un ottimo inizio con quattro belle partenze e quattro belle regate, e al momento occupa la terza posizione nella classifica provvisoria. Marta Maggetti, invece, ha avuto difficoltà con tre delle quattro partenze. Speriamo di recuperare fiducia per domani, dato che siamo solo all’inizio della competizione”.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Porto di Pisa: storia e diportismo nel terminal della città senza mare

Redazione

Nuovo OTAM 115: velocità, stile e fascino in un superyacht su misura

Redazione

Venduto il primo Gladiator 411, pronto a raggiungere le 100 miglia orarie

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.