Località di mare News dal mare

Il linguaggio del cinema nel Principato di Monaco: un set a cielo aperto

inguaggio del cinema nel Principato di Monaco

Il linguaggio del cinema nel Principato di Monaco. Dalla sua nascita il cinema svolge un ruolo importante nel processo di formazione dell’immagine di una destinazione turistica. Si deve proprio al cinematografo dei fratelli Lumière, la nascita di un trend che prevede la visita alle location cinematografiche e televisive, ossia il Cineturismo.

Il cineturista in vacanza in Costa Azzurra non può evitare di fare un salto nel Principato di Monaco, un’enclave nel cuore della Costa Azzurra, che si srotola lungo una stretta fascia costiera di quattro chilometri limitata dai contrafforti montagnosi della Tête de Chien e del Monte Agel.

Principato di Monaco, il cinema per ispirare

Se non bastasse il ricordo dell’amatissima Principessa Grace, musa del regista Alfred Hitchcock,  a rendere saldo il legame tra Monaco e il Cinema, il celebre Casinò di Monte-Carlo con la sua atmosfera alla James Bond e la sua architettura alla Belle Epoque, è stato protagonista di alcune scene di diverse pellicole molto amate dal pubblico, tra cui Oceans’s Twelve del 2004, girato proprio nelle sontuose sale del Casinò. Un cast stellare composto da Brad Pitt, George Clooney e Julia Roberts si è traferito nel cuore della Costa Azzurra insieme al regista Steve Soderbergh per immortalare nell’immaginario degli spettatori una delle scene più glamour del film.

Questo luogo iconico punto di riferimento in Europa e nel mondo nell’ambito dei giochi e del divertimento si affaccia sulla celebre Place du Casino, centralissima piazza situata nel cuore di Monte-Carlo che nel 2020 ha inaugurato il suo nuovo volto (uno spazio ampio e moderno ripensato per il confort dei visitatori).

POTREBBE INTERESSARTI: Principato di Monaco, un itinerario tra gusto e benessere in Costa Azzurra

Anche l’universo Marvel ha scelto il Principato di Monaco per girare una scena dell’amatissimo Iron Man2, Tony Stark si reca infatti nel Principato per assistere a una corsa automobilistica sul circuito di Monte-Carlo. Tra le attrazioni più amate di questa destinazione infatti, vi è lo spettacolare itinerario che ogni fan della Formula 1 conosce a memoria, dalla curva del Fairmont a quella del Tabaccaio e la Rascasse.

Linguaggio cinema Principato di Monaco, 2021 ricco di appuntamenti

A questo proposito il 2021 vedrà un triplice appuntamento per gli appassionati di auto: il 12° Gran Premio Storico dal 23 al 25 aprile; il 4° Monaco e-Prix dedicato alle auto attrazione elettrica l’8 maggio 2021; e il 78.esimo Grand Prix di Formula 1 dal 20 al 23 maggio. Anche i cartoni animati hanno contribuito a definire l’immaginario della destinazione, il terzo episodio della saga di Madagascar vede i quattro amici dello Zoo di New York emergere proprio dalle acque del Porto di Port Hercule, punto cruciale della movida monegasca, grazie a pub e ristoranti fronte mare.

Ripercorrendo il linguaggio dell’immagine in tutte le sue forme, la Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco, già dallo scorso anno con la campagna FOR YOU, aveva scelto video evocativi per dare supporto al suo messaggio istituzionale. Il video è stato nuovamente utilizzato per restare in contatto con i viaggiatori durante i momenti più critici della pandemia grazie alla campagna MISS YOU lanciata durante l’emergenza da COVID-19.

L’elemento video è gradualmente diventato una costante importante nella comunicazione di questa destinazione, la Direzione del Turismo ha fatto ricorso alle immagini successivamente per invitare gli amanti della destinazione a tornare a Monaco con l’attuale campagna FOR MORE, ovvero un invito a chiedere di più da una destinazione capace di soddisfare anche il viaggiatore più esigente grazie all’eccellenza della sua offerta turistica.

Alti standard di hospitality si accompagnano a un altrettanto elevato livello di sicurezza, anch’esso protagonista di  un ultimo  video lanciato quest’estate dal titolo MONACO SAFE, con il quale  la Direzione del Turismo sottolinea gli sforzi compiuti dai professionisti del turismo e dai loro dipendenti per garantire la migliore accoglienza possibile a clienti e visitatori.

Un cortometraggio per celebrare la fine del lockdown e per rendere omaggio a una nuova normalità è stato realizzato dal regista francese Claude Lelouch, dal titolo “Le Grand Rendez-Vous”, con la partecipazione di Charles le Clerc e S.A.S Alberto II di Monaco. Il lockdown infatti ha impedito lo svolgimento dell’iconico Gran Prix di Monte-Carlo, da qui l’esigenza di raccontare la destinazione non dall’alto, immortalando paesaggi da sogno, ma da un nuovo punto di vista nuovo, direttamente dall’abitacolo: una Ferrari rossa fiammeggiante pilotata dal campione Charles Leclerc sfreccia su una Monaco deserta, ospitando come passeggero proprio il Principe Alberto. Si tratta del primo film girato in Francia e nel Principato di Monaco, dopo il periodo di quarantena.

LEGGI ANCHE:  Tra sicurezza, lusso e comfort il Principato di Monaco si prepara a ripartire

La voglia di comunicare e creare nuove forme espressive non si è mai fermata, così come la cultura e nemmeno il prestigioso Festival del Cinema di Venezia, la cui 77esima edizione animerà la Laguna e il Lido, pur nel rispetto delle normative anti-covid, dal 2 al 12 settembre: un appuntamento che celebra l’arte e il cinema con i migliori registi e attori, alle prese tra interviste e première. Quest’anno, a suggellare la scelta espressiva adottata dalla destinazione, anche il logo del Principato di Monaco sarà presente alla kermesse sul Giant Led Screen a ridosso del red carpet.

Leggi anche

Al via la stagione dei musical all’Antico Arsenale della Repubblica di Amalfi

Fabio Iacolare

Simone Cristicchi, Moni Ovadia, Tosca al Premio Andrea Parodi di Cagliari

Fabio Iacolare

Anche quest’anno c’è la barca da Lignano a Bibione sul fiume Tagliamento

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.