News dal mare Sport

Rari Nantes: a Imperia col sorriso dopo le qualificazioni in vasca corta

rari nantes imperia

Dopo la prima prova di Qualificazione al Campionato Italiano in vasca corta di ‘Categoria’, la Rari Nantes torna ad Imperia con il sorriso.

Brilla il record regionale sui 50 Rana (29”83) ottenuto da Lorenzo Giordano, che ha gareggiato anche nei 100 e 200 Rana; così come da applausi è il 33”81 di Elisa Cifelli, sui 50 Rana, che risulta il miglior tempo in Liguria ed è anche il pass per i Campionati Italiani.



Rari Nantes, Dreossi: “Grandissimi miglioramenti di tutto il team”

Sulle prestazioni è intervenuto l’allenatore Davide Dreossi:” Sono davvero molto soddisfatto di tutti i ragazzi. Non solo Giordano e Cifelli hanno raggiunto ottimi risultati ma ho visto grandissimi miglioramenti cronometrici da Acquarone, alle sorelle El Baraka, da Rossi, Campi fino al trio Marzorati. Ho visto un notevole miglioramento di Luongo, Guerriero e Di Marco tutte in costante crescita. Non era per nulla semplice date le difficoltà, per il Covid19, durante la preparazione”.




Anche il Comitato Ligure della FIN ha celebrato il record di Lorenzo Giordano, stracciando il precedente  29”99 di Lorenzo Musso (Andrea Doria) che resisteva da oltre sei anni:” E’ riuscito a migliorarsi anche nei 100 e 200 Rana – sottolinea Dreossi, che poi scherza – . Data la passione di Lorenzo per le moto, era normale che andasse così veloce. Se lo merita”.

Da parte del tecnico, non arrivano soltanto applausi: Dreossi infatti propone una interessante disamina sulla mentalità con la quale i suoi atleti affrontano le gare:” Dobbiamo ancora crescere molto sotto l’ aspetto psicologico. Nella competizione, ho spesso l’impressione che qualcuno rimanga contrito ed impaurito e così non riesca ad esprimersi al meglio. Comunque sono ragazzi giovani e devono ancora formare la loro personalità, insomma devono ancora ‘farsi le ossa’”.

LEGGI ANCHE: Canottaggio Indoor-EuroIndoor online: 4 medaglie per l’Italia

Prima di Natale, i ‘Categoria’ della Rari torneranno in vasca prima di Natale: “ Fissiamo un obiettivo alla volta. Il 23 dicembre competeremo per la Coppa Brema ed avremo anche a disposizione due punte di diamante come Viacava e Mela. La squadra è già carica in vista della prossima gara”.




La chiusura è dedicata al Covid19, situazione che sta condizionando le gare e tutti gli sport in generale. Nel week-end appena trascorso, alle ‘Piscine di Albenga’ era consentito l’accesso nell’impianto soltanto ad atleti, allenatori ed addetti ai lavori, come da normativa di sicurezza:” Dispiace davvero e siamo tutti un po’ impauriti dalla situazione. Da un altro punto di vista però l’ assenza di pubblico, sia in allenamento che in gara, ha comportato sicuramente una pressione inferiore sui ragazzi e per alcuni è stato un piccolo vantaggio”.

Leggi anche

Chi è il campione di vela e windsurf Chico Forti e perché tornerà in Italia

Redazione Sport

IX Trofeo Principato di Monaco: sfida fra Regine del mare a San Marco

Redazione Sport

Vela, al Poetto tre giorni della Regata Nazionale Multiclasse Hobie 2020

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.