Nautica Sport

Ino XXX del commodoro James Neville vince la King Edward VII Cup

Il commodoro James Neville vince la King Edward VII Cup con la Ino XXX

Si è imposto su  120 barche vincendo la King Edward VII Cup, la Ino XXX del commodoro del Royal Ocean Racing Club (RORC) James Neville . La regata storica (nella foto di Paul Wyeth/RORC), la cui prima edizione risale al 1906, prevede un percorso di circa 150 miglia, con partenza da Cowes in Inghilterra e arrivo a Saint-Malo in Francia.

La Dawn Treader di Ed Bell ha chiuso seconda e la Redshift di Ed Fishwick si è classificata terza. La regata organizzata dal Royal Ocean Racing Club non era mai stata vinta prima d’ora dal commodoro dello stesso club, ruolo che ricopre il vincitore di quest’anno James Neville.





La regata di 150 miglia nautiche è iniziata con un sole splendente e un’aria leggera. Gli appassionati hanno goduto di una vista spettacolare da Cowes, poiché la maggior parte della flotta è partita dalla costa dell’isola quando la marea ha iniziato a girare favorevolmente verso ovest. Una forte brezza da sud-ovest ha incurvato le barche nel Solent occidentale per un impressionante addio verso il Canale della Manica.

Le condizioni al largo erano estremamente instabili, con vento leggero, ma la flotta ha visto cambiamenti significativi nella forza e nella direzione del vento, che insieme alla forte marea hanno fornito un complesso enigma. La gestione delle condizioni mutevoli è stata premiata con una prestazione eccellente.

“Alcuni velisti straordinari sono stati Commodoro del RORC, quindi questo è un traguardo mi rende orgoglioso”, ha commentato il commodoro e vincitore della regata Neville. “Abbiamo avuto una partenza fantastica e abbiamo tenuto duro nel Solent. È stata una gara impegnativa per il navigatore Coriolan (Rousselle), soprattutto per la marea. Poi quando il vento è diventato molto instabile, siamo rimasti fedeli al nostro piano e abbiamo deciso di accelerare. La tattica ha funzionato. Siamo davvero contenti della nostra prestazione perché il vento leggero non è davvero la nostra migliore condizione, non è quello per cui eravamo preparati, ma abbiamo giocato davvero molto bene la nostra mano”.

LEGGI ALTRO: Fastnet, già 450 iscritti. In gara Soldini e Pedote. Cresce la presenza femminile

 

Leggi anche

Aspettando LEI, ultima tappa: sul kayak alla scoperta della Sella del Diavolo

Redazione

Tankoa Yachts annuncia la vendita del nuovo T580

Redazione

Cagliari, le aziende propongono idee per la stagione balneare

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.