Diporto Nautica News dal mare

Il giro d’Italia in barca a vela a 91 anni: il sogno di Mario Battilanti è divenuto realtà

giro Italia vela 91 anni

Il giro d’Italia in barca a vela a 91 anni: il sogno di Mario Battilanti è divenuto realtà. “Sono riuscito a tornare alle mie origini”, ha dichiarato quando ha attraccato a Santa Maria di Leuca, nel cuore del Salento.

Classe 1929, originario di Taranto, ex dirigente della Fiat ed una passione smisurata per il mare, #Forza91 – come lo hanno ribattezzato sulla pagina ufficiale Facebook di Lega Navale Italiana – il 27 settembre scorso si è messo in barca dal Porto della Spezia, in Liguria, ed ha percorso ben 730 miglia. Obiettivo della traversata, quello di raggiungere la sua Puglia e di raggiungere il porto di Ravenna.

Il giro d’Italia in barca a vela di #Forza91

La sua avventura comincia quando un suo amico, Paolo Zannini, anni 56, gli riferisce che dovrà partire con la sua barca, Lumiere III dal Golfo della Spezia a Marina di Ravenna. “E chi mi accompagna, adesso?” gli dice Paolo.E a quel punto Mario, senza pensarci su a lungo, si propone di fargli compagnia. “Posso venire io, se ti fa piacere”.



Il viaggio in mare dei due, iscritti all’associazione di promozione della cultura del mare La Nave di Carta e alla Lega Navale di Lerici, è stato sostenuto da una rete di accoglienza attivata da Lega Navale in tutta la regione pugliese e seguita su Facebook da migliaia di persone in tutte le sue tappe.

POTREBBE INTERESSARTI: Hemingway e Pilar, la storia d’amore tra un uomo e la sua barca

Dall’alto dei suoi 91 anni, quando nel porto turistico di Marina di Roccella ha incontrato il direttore Francesco Lombardo e Vincenzo Cappelleri della Lega Navale Roccella Jonica, nonno Mario, ovvero #Forza91, ha dichiarato: “A me non resta molto tempo per godere delle bellezze del mare, ma dobbiamo pensare alle generazioni future. Troppo spesso ci dimentichiamo che se c’è vita su questo pianeta lo dobbiamo al mare”.

Mario adesso è in navigazione nell’Adriatico

giro Italia vela 91 anni ok
Mario Battilani (al centro della foto) nel porto di Roccella Jonica

L’ultima tappa pugliese prima di ripartire è stata Santa Maria di Leuca, dove dopo un breve ristoro si è rimesso di nuovo al timone per accompagnare il suo amico Paolo nel trasferimento di Lumiere III dal golfo della Spezia a Marina di Ravenna.

Quando il mese scorso gli si è proposta la possibilità di realizzare il suo sogno, e cioè fare il giro d’Italia con una barca a vela, non ha perso tempo: Mario e Paolo adesso puntano la rotta verso Brindisi, il Mar Adriatico li aspetta.

LEGGI ANCHE: Fase 2, nonno Pasquale torna a vedere il mare a 93 anni

Quella di Mario Battilanti è una storia d’amore per il mare. Una storia romantica, che rivela ancora il forte legame tra l’uomo e il mare e come tutto nella vita sia possibile, purché sia fatto con passione e impegno. Passioni per le immersioni subacquee e le barche, Mario da giovane studia per diventare geometra, poi inizia la sua carriera in Fiat, dove diventa uno dei responsabili della gestione del personale, e con l’arrivo alla pensione può finalmente dedicarsi al mare, suo grande amore. #Forza91 è uno tenace: da giovane ha lottato contro la tubercolosi, ma non si è mai arreso.

(daga)

 

Leggi anche

Sanlorenzo 64Steel Attila, la nuova Ammiraglia: fotogallery

Fabio Iacolare

Nuovo Tiara Sport 43 LE, un modello dalle prestazioni elettrizzanti

Fabio Iacolare

Evinrude lancia nuovi modelli E-Tec G2 a 3 cilindri

Fabio Iacolare

1 commenti

Salvatore 16 Ottobre, 2020 at 10:12 am

Grazie!
A mio avviso,
immediatamente dopo la nostra esistenza umana segue il mare (il ns oro blu) tra i doni più importanti che potevamo ricevere.
Buon mare a tutti!

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.