Diporto Nautica

Fiart Mare, il 2022 è da sogno con produzione e vendite record

fiart 2022

Il cantiere Fiart Mare fa il bilancio del 2022, anno assolutamente da incorniciare dal punto di vista produttivo.

Esattamente lo scorso anno, in occasione dello Yachting Festival di Cannes, Fiart presentava il progetto del nuovo yacht P54, disegnato dall’architetto Stefano Pastrovich, frutto di un percorso di ricerca e sviluppo in grado di coniugare scelte estetiche e funzionali, che mettessero in risalto spazi e vivibilità, design, eleganza ed elevate prestazioni in crociera. Ad un anno di distanza, la prima unità venduta è pronta a solcare l’oceano diretta verso i Caraibi, la seconda unità sarà consegnata in Costa Azzurra in primavera, mentre la terza è già in fase di produzione e navigherà i mari della Grecia.




I nuovi obiettivi di Fiart dopo il 2022

“L’immediata vendita delle prime unità e il grande interesse mostrato dal mercato verso P54 sono una conferma della validità di questo progetto. Uno yacht dalle grandi potenzialità, frutto di un grande lavoro di squadra e della passione che guida Fiart lungo una rotta di eccellenza, che si sta  sviluppando anche attraverso la realizzazione di una linea completa della gamma P”, ha commentato il CEO Fiart Giancarlo di Luggo.

In contemporanea, la gamma Seawalker, con i modelli SW43 e i recenti SW35 e SW39, lanciati nel 2021, vanta un grande successo dal punto di vista delle vendite, facendo volare Fiart tra i migliori player del settore. Nella stagione nautica 2021-2022 Fiart ha registrato un importante aumento della produzione e per la stagione 2022-2023 è previsto un incremento ancora maggiore, che dovrebbe aggirarsi intorno alle 50 unità, con ogni gamma destinata a finire sold out.

Questo importante risultato è stato ottenuto anche grazie ad un ampliamento capillare della rete vendita (a febbraio il debutto negli Stati Uniti) all’incremento della capacità produttiva e ad una ottimizzazione dei processi di produzione. L’internazionalizzazione è sicuramente tra i fattori chiave di questo successo: attualmente, il 30% della produzione rimane sul territorio italiano, mentre il 70% esce dai confini Nazionali.




Tra i principali obiettivi a medio termine, parallelamente all’aumento delle unità prodotte, c’è quello del perseguimento di una sempre maggiore sostenibilità̀ ambientale. Il ricorso alle energie rinnovabili per coprire il fabbisogno energetico legato alla produzione, con l’installazione di un impianto fotovoltaico sui capannoni dello stabilimento, garantisce già da diversi anni la completa autonomia energetica con la produzione di 300mila kw/h l’anno e sarà il punto di partenza anche nella predisposizione del bilancio di sostenibilità, in agenda per il 2023.

LEGGI ANCHE: Giochi del Mediterraneo 2026, Taranto attende ‘ok’ dal Ministro dello sport

Fiart guarda al 2023 con grandi aspettative, considerati i numerosi progetti, ed è già proiettata verso i principali eventi della nuova stagione: il Miami Boat Show a Febbraio 2023 con la presentazione della linea Seawalker al mercato americano, lo Yachting Festival di Cannes e il Salone Nautico di Genova in autunno, oltre alle fiere locali in Italia e nel resto del mondo in cui sarà presente attraverso i propri partners.

In primavera invece andrà in scena l’evento Inside Fiart, dedicato alla stampa, ai partners ed ai clienti, che avranno l’occasione di toccare con mano le novità ed i progetti 2023-2024 ed assaporare nuovamente la passione e l’amore che guida questo storico marchio.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Luna Rossa “svela” il suo Racing Software

Redazione Sport

Viareggio, tutto pronto per il Versilia Yachting Rendez-vous

Fabio Iacolare

Transat Jacques Vabre, Giancarlo Pedote: “Ho più fiducia in me stesso”

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.