Nautica Sport

Mondiali O’Pen Skiff, a Rimini vince l’ucraino Sviatoslav Yasnolobov

Sviatoslav Yasnolobov

Grande festa a Rimini per l’ucraino Sviatoslav Yasnolobov, portacolori del Club Nautico Rimini (CNR), che oggi pomeriggio ha regalato una medaglia d’oro mondiale al suo Paese e al club che lo ha adottato dal punto di vista sportivo.

Sviatoslav Yasnolobov a 11 anni campione del mondo O’Pen Skiff

In testa sin dall’inizio, l’undicenne biancorosso si è reso protagonista di una performance strepitosa nelle acque di casa, dove ha mantenuto il controllo della raggruppamento Under 12 con ampio margine (2-2-2-1-1-1-7-1-1-2-2-1-1-1 i suoi parziali).




“Ha vinto la solidarietà prima ancora del talento atletico – le parole del Presidente CNR, Gianfranco Santolini – Siamo molto orgogliosi per questa medaglia, la vittoria di Sviat assume un significato particolare per il suo Paese, flagellato dal dramma della guerra, ma anche per il nostro club che ha cercato di aiutare e sostenere lui e la sua famiglia in un momento storico così difficile”.

LEGGI ANCHE: La vela italiana a caccia della 50esima Rolex Fastnet Race

Organizzati dal Club Nautico Rimini (CNR) nell’anno del suo novantesimo, gli O’pen Skiff World Championships sono iniziati il 16 luglio e hanno visto la partecipazione di 289 concorrenti da 14 nazioni, suddivisi nelle categorie Under 12, Under 15 e Under 17.

I risultati

In testa sin dall’inizio, l’undicenne biancorosso di origine ucraine si è reso protagonista di una performance strepitosa nelle acque di casa, dove ha mantenuto il controllo della raggruppamento Under 12 con ampio margine (2-2-2-1-1-1-7-1-1-2-2-1-1-1 i suoi parziali). Bronzo Under 12 all’italiano Federico Serra (LNI Sulcis) mentre l’argento va al polacco Jan Waskiewicz. Anche l’oro femminile parla italiano grazie ad Aurora Milanese (CV Arco), che chiude sesta overall alle spalle del connazionale Fabio Manigrasso (CV Talamone).

Under 17, italiani avanti

E’ una grande Italia quella che si è messa in luce nel gruppo Under 17, dove a prendere un oro in rimonta è il perugino Niccolò Giomarelli (30-4-13-1-3-1-2-2-11-1-8-5-1-3 il suo score parziale), alfiere del Circolo Velico Castiglionese, che ha tenuto testa al francese Moritz Blum e al tedesco Malte Kreutzer, rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio. Quarto posto per la francese Margot Berenger vincitrice femminile con la riminese Vittoria Cartelli al secondo posto, che regala così un’altra medaglia (un argento) al club organizzatore della kermesse.

Vincitore a sorpresa del titolo iridato Under 15 è il neozelandese Ewan Brazie, fino a ieri addirittura fuori dalla zona podio (2-5-9-12-17-4-23-61-82-4-3-4-3 il suo score). Dietro di lui, nell’ordine, gli iberici Garcia Pepe, leader del segmento fino al penultimo giorno, e Oriol Costabella. Alla francese Clara Zanquin, quinta assoluta, va il titolo mondiale femminile mentre i migliori italiani sono Corrado Dorrington (CV Arco), che finisce settimo, e Mattia Monti del Club Nautico Rimini, che chiude 11esimo, uscendo sul più bello dalla top ten.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Luna Rossa, Patrizio Bertelli premiato con il Collare d’Oro al merito sportivo

Redazione Sport

Go to Barcolana-Trofeo Hera, a ottobre la regata di avvicinamento

Redazione Sport

A Gaeta il secondo Summit Nazionale sull’Economia del Mare

Claudio Soffici

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.