Nautica

Ambiente: Romina Power in prima linea contro gli scarichi a mare in Puglia

Ambiente: Romina Power in prima linea contro gli scarichi a mare in Puglia

Ambiente: Romina Power in prima linea contro gli scarichi a mare in Puglia: la cantante si è spesa, ancora una volta, a sostegno della costa del Salento.

E’ stata lei a organizzare in Puglia a Specchiarica, Marina di Manduria, una manifestazione cui hanno partecipato oltre cento persone, in difesa della Costa salentina e della Salina dei Monaci, habitat naturale dei fenicotteri rosa, luogo dove nidificano e nuotano le tartarughe marine, per coinvolgere e sensibilizzare gli abitanti del luogo, nella battaglia contro il progetto di scarico a mare del depuratore consortile di Sava e Manduria.

Romina Power: “Dobbiamo difendere il nostro bellissimo mare”

“Dobbiamo difendere e quindi conservare il nostro bellissimo mare” ha detto l’artista. “Il progetto che vogliono realizzare qui – ha spiegato – dovrebbe convogliare i liquami dei due comuni Sava e Manduria.

Liquami derivanti da un depuratore che stanno costruendo a due passi dal mare. Contenerli in grandi vasche a cielo aperto e poi riversarli proprio in questo tratto di costa o addirittura direttamente in mare, con dei grandi tubi.

Se ci tenete al vostro mare, se lo volete ancora bello così come è bisogna conservarlo”. Romina Power ha poi ricordato che il presidente Michele Emiliano tre anni fa aveva promesso ai cittadini che lo scarico a mare non ci sarebbe stato e si sarebbero trovate delle soluzioni alternative a riguardo, ad esempio procedendo al riuso delle acque per usi agricoli e civili evitando sprechi e inutili inquinamenti.

”Qui – ha ricordato l’artista – si è venuto a creare questo ecosistema ideale per il nidificare dei fenicotteri rosa.

Se si cominciano a scaricare rifiuti qui dentro non sopravvive niente, morirà tutta la flora e la fauna ma anche le persone non potranno più venire a farsi il bagno in questo mare bellissimo.

LEGGI ANCHE: Sule, mare, jentu e… striare! La leggenda delle streghe del Salento

Chi ha visitato la Puglia conosce la bellezza di questi luoghi. Le dune con la macchia mediterranea, il mare limpido e profumato. Perchè uccidere la natura? La vera ricchezza? Solo perdendo il bene che abbiamo, ci rendiamo conto del suo valore. Ma a volte è troppo tardi. Seguendo i modelli Europei si può disporre dei liquami senza inquinare la natura”.

Leggi anche

Coronavirus, gli armatori liguri regalano una vacanza ai medici in prima linea

Fabio Iacolare

UCINA Confindustria Nautica partecipa alla Missione negli USA per promuovere il sistema industriale italiano

Fabio Iacolare

In Versilia la prima assemblea dei soci Navigo dopo il lockdown

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.