Località di mare

Forte dei Marmi, estate molto difficile per il turismo

Forte dei Marmi, estate molto difficile per il turismo

Forte dei Marmi, estate molto difficile per il turismo: “Quella che vivremo non sarà un’estate facile. E con mille interrogativi ai quali dover rispondere: ci sono molti aspetti ancora da definire, dalla distanza fra gli ombrelloni in spiaggia all’utilizzo delle docce negli stabilimenti balneari, dalla gestione dei ristoranti a quella dei luoghi all’aperto”.

Così Bruno Murzi, sindaco di Forte dei Marmi, la località più conosciuta di tutta la Versilia: “il settore più in difficoltà rischia di essere quello alberghiero e la mascherina diventerà un capo d’abbigliamento come tanti altri”.

“Mancherà gran parte della clientela straniera”

Quanto al turismo a Forte dei Marmi “mancherà gran parte della clientela straniera. E poi l’hotel rischia di non essere più una prima scelta per chi viene in vacanza.

“I turisti saranno per lo più italiani – prosegue Murzi – e sceglieranno di andare nelle seconde case oppure in appartamenti in affitto per ricreare una sorta di semi-isolamento sociale insieme alla propria famiglia.

Per questo con i rappresentanti degli albergatori stiamo prendendo accordi per arrivare a un protocollo di sanificazione e rassicurare chi decide di venire da noi al mare”.

LEGGI ANCHE: Wwf Toscana chiede un piano di salvaguardia per i litorali

Murzi, 68 anni, sindaco di Forte dei Marmi è anche un apprezzato medico, nonostante da qualche mese sia in pensione dopo moltissimi anni di attività come cardiochirurgo all’Opa di Massa, sta riflettendo in questi giorni difficili sulle azioni da mettere in campo per la prossima stagione, oramai alle porte, in una delle capitali del turismo italiano.

“Sarà giocoforza un’estate all’insegna delle mascherine”

“Dobbiamo cominciare a pensare alle mascherine come a un capo d’abbigliamento come tanti altri. Dovremo tenerle sempre con noi. Non le useremo sempre – prosegue il sindaco di Forte dei Marmi Murzi – perché non serviranno quando saremo da soli in spiaggia o sul lungomare, ma dovremo utilizzarle quando entreremo in un bar o in un negozio. Ma siccome gli italiani sono un popolo di creativi, ne nasceranno di colorate e alla moda e riusciremo perfino a renderle anche gradevoli alla vista”.

Leggi anche

Il “Carnevale Amalfitano” è come da consuetudine a misura di bambino

Fabio Iacolare

Marina Militare, rinvenuto e fatto esplodere un residuo bellico nel porto di Salerno

Fabio Iacolare

Turismo, Calabria: gli imprenditori chiedono di lavorare per l’ estate

Fabio Iacolare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.