Nautica Sport

Il team di Luna Rossa: “Non vediamo l’ora di tornare a regatare”

team luna rossa

Non vedono l’ora di tornare a regatare e lo scrivono in una lunga lettera a cuore aperto a tutti i tifosi: il team di Luna Rossa affida ad una missiva i suoi pensieri sull’America’s Cup appena conclusa, assicurando che tornerà a combattere per onorare tutti quegli italiani, tantissimi, che anche a chilometri di distanza li hanno sostenuti.

“Subire una sconfitta non è facile, ma questo è lo sport, questa è la vela e questa è l’America’s Cup. A volte è brutale, ma bisogna accettare il risultato ed imparare dagli errori”, c’è scritto nella lettera. La 37ma edizione della Coppa America è ancora tutta da decidere: quel che si sa, è che il Challenger of record sarà Ineos UK, mentre le barche per le regate saranno gli AC75, gli “scafi volanti”. Resta da stabilire la location, e tra le ipotesi c’è anche l’isola di Wight, dove tutto ebbe inizio.

Il team di Luna Rossa: “Vogliamo onorare i nostri fans”

E poi, i ringraziamenti a tutti i tifosi. “Un team come Luna Rossa con una grande storia alle spalle andrà avanti, per onorare tutti coloro che ci hanno sostenuto, dagli sponsor, ai partner, ai supporter e ai milioni di fan che ci hanno fatto sentire la loro vicinanza anche a chilometri di distanza. Non vediamo l’ora di ritornare a regatare sugli AC75 nella prossima edizione dell’America’s Cup”.




Per quanto riguarda le sfide in acqua nella finale contro Team New Zealand, trapela amarezza, ma non di certo rassegnazione. “Le regate, nella finale del Match di America’s Cup, sono state combattute fino all’ultimo secondo e alcune rimarranno impresse nella nostra memoria, per la loro spettacolarità e il loro agonismo. Subire una sconfitta non è facile, ma questo è lo sport, questa è la vela e questa è l’America’s Cup”.

LEGGI ANCHE: Online la petizione per la cittadinanza italiana a Spithill per meriti sportivi

“A volte è brutale, ma bisogna accettare il risultato ed imparare dagli errori – si legge ancora nella missiva del team – Finché non ti arrendi, non hai realmente perso: questo è l’essenza che caratterizza Luna Rossa. Siamo felici di essere arrivati fin qui e ancora più entusiasti di ritornare più forti, nella speranza che la Coppa continui a rispettare lo spirito che l’ha sempre contraddistinta in tutti questi anni e l’ha reso il trofeo velico più ambito e affascinante”, conclude il team italiano.

Leggi anche

Taglia il traguardo la 36a edizione della Coppa Primavela: classifiche provvisorie

Redazione Sport

Il Made in Italy sbarca a Dubai con Tecnomar EVO 120 di TISG

Claudio Soffici

SF Foil Cup 2021, a Palermo weekend con i big della vela internazionale

Redazione Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.