Nautica Sport

America’s Cup 2024, verso il ballottaggio Malaga-Barcellona

america's cup

Le chance che la prossima America’s Cup si tenga in Spagna aumentano ogni giorno di più. Appare una corsa testa a testa quella tra Barcellona e Malaga, con quest’ultima che proprio ieri ha formalizzato una ricca offerta di 121 milioni di dollari. La capitale della Catalogna non rimane, però, a guardare: la potenza sportiva della città e tutta la regione sembrano aver trovato l’unità politica necessaria per spingere la propria candidatura.

Malaga e Barcellona, è derby spagnolo

“Il governo ha fatto un ulteriore passo verso questa direzione e ha annunciato di autorizzare il Dipartimento per le imprese e l’occupazione a intraprendere le azioni necessarie per promuovere la candidatura della capitale catalana al fine di ottenere questo evento sportivo”, fanno sapere i media spagnoli. Una grande chance, questa, per rilanciare la regione e non solo dopo la crisi pandemica: “il governo è estremamente interessato a questo tema, poiché ritiene, soprattutto, che implichi una proiezione internazionale sia per la città che per la Catalogna e una spinta alla ripresa del settore turistico”.




Sulla stessa lunghezza d’onda è il pensiero di Patricia Plaja, portavoce del governo, che in una conferenza stampa dopo la riunione esecutiva ha quantificato il valore dell’evento per la regione in un miliardo di euro: “porta grandi benefici e si adatta al profilo del paese. Si tratta di una grande opportunità, che dovrebbe essere usata come catalizzatore”.

LEGGI ANCHE: SailGP, Peter Burling spera di lottare per il podio nell’ultima tappa

Come già sappiamo, Grant Dalton era volato la settimana scorsa in Spagna, per discutere della proposta. Le offerte di Barcellona e Malaga si oppongono a quelle di Cork, in Irlanda, e Jeddah, in Arabia Saudita, che ora appaiono più staccate. Pochi giorni ormai mancano al 31 marzo, data in cui verrà annunciata la sede della prossima America’s Cup. Team New Zealand sta ancora decidendo dove portare la manifestazione, dopo non essere riuscito a ottenere la sicurezza finanziaria per organizzare la difesa del titolo ad Auckland. Anche se non abbiamo, ancora, una vincitrice ufficiale, appare sempre più probabile che la sede sarà spagnola, con Malaga che ha presentato una ricca offerta e Barcellona, dal canto suo, che sembra avere il supporto politico.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news!

Leggi anche

Ricci di mare: la tradizione del Salento e Il rifugio di Capitan Morgan

Redazione

Fiart SW35 motorizzato Suzuki, binomio performante

Redazione

Classe RS21, nasce il Manifesto della Sostenibilità nella vela

Redazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.